La nuova discarica di Roma sorgerà a Monte Carnevale, c’è l’ok della Giunta Capitolina al “Malagrotta Bis”.
Giudicato inidoneo il sito di Tragliatella, la nuova discarica sorgerà nella Valle Galeria ad appena un chilometro dal sito di Malagrotta.

Valle Galeria in rivolta

I cittadini della Valle Galeria sono sul piede di guerra ed hanno ragione; il territorio – che già ospita la raffineria di Roma – a sei anni dalla chiusura della discarica più grande d’Europa non può tornare ad essere la pattumiera della città.

Quando i 5 Stelle protestavano fuori Malagrotta

La decisione della Giunta Pentastellata è arrivata il 31 dicembre, poco prima del veglione di Capodanno; eppure – non tutti lo ricorderanno –  fu proprio Beppe Grillo nel 2014, insieme ad una nutrita delegazione di esponenti del M5S, a recarsi fuori l’impianto di Malagrotta in segno di protesta contro l’apertura di nuove discariche.
La scelta di infierire su un territorio già fortemente penalizzato in termini di inquinamento risulta però indigesta a buona parte del M5S e non si esclude la possibilità di guerre intestine.

La nostra posizione

Come circolo Destra Sociale non assisteremo passivamente alla distruzione definitiva di questa porzione di città e saremo vicini anima e corpo ai cittadini della Valle Galeria. La soluzione all’emergenza rifiuti va ricercata nella costruzione di opere tecnologicamente avanzate e a basso impatto ambientale senza veti ideologici.