Che la gestione dei Cimiteri Capitolini stia attraversando una fase difficile è un dato inconfutabile e sotto gli occhi di tutti.
Chi frequenta abitualmente i Cimiteri non lo fa certo per piacere, ma con il dolore nel cuore. Per tale ragione ritengo opportuno che la questione venga affrontata con il giusto rispetto e con la giusta sensibilità umana che merita.

Giovedì si è tenuta in Assemblea Capitolina una seduta straordinaria avente all’odg il tema dell’inadeguatezza strutturale e del degrado dei Cimiteri Capitolini; con positività abbiamo appreso che sono stati (finalmente) impegnati i fondi utili alla ristrutturazione del muro del Verano ed alla realizzazione dei loculi ossario necessari a scongiurare la sospensione delle attività nel Cimitero Laurentino.

Grazie all’instancabile impegno del Consigliere De Priamo siamo riusciti a portare in aula la nostra denuncia sulla situazione del Cimitero Laurentino (vedi qui) ed abbiamo ottenuto l’impegno dell’amministrazione ad utilizzare, qualora estraneo ai vincoli della Riserva Naturale di Decima/Malafede, un fondo di circa 13000 mq contiguo al Cimitero, già nelle disponibilità di Roma Capitale ed urbanisticamente destinato a Cimitero.

Continueremo a batterci affinchè i cittadini di Roma Sud non siano costretti a seppellire i propri cari nel lontano Cimitero Flaminio o nei Cimiteri di Provincia.