Su di me

Daniele Gattanella

Romano, classe 1988, dottore con Lode in Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali, imprenditore e padre di Giulia.

Sono nato e cresciuto in zona Casal del Marmo, in uno di quei quartieri periferici e problematici che, come molte altre zone della città, paga il prezzo delle promesse tradite e dell’endemica inerzia amministrativa.

Vivo del mio lavoro, non di altro; ho spostato la politica per passione e per tale ragione non amo chi ha fatto (o fa) della politica una professione. Mi piace definirmi un “portatore di interessi sociali” che fino ad oggi ha tentato, a volte con successo, di influenzare il potere politico al fine di ottenere risposte su situazioni di degrado materiale e sociale.

Per rispondere a quanti si interrogano sulle motivazioni alla base del mio impegno, posso affermare che ritengo la mia una vocazione con origini lontane, risalenti alla giovanissima età, quando, in un tempo in cui internet non era certo entrato nella cultura di massa, iniziavo a documentarmi con curiosità su tutto ciò che potesse essere legato allo sviluppo ed al miglioramento del tessuto cittadino.

Negli ultimi anni il mio impegno si è concretizzato all’interno dell’associazione Destra Sociale, associazione federata a Fratelli d’Italia e guidata dall’ On. Luca Romagnoli.

Da Gennaio 2020 sono portavoce del circolo romano “Destra Sociale ” di Fratelli d’Italia

Il mio obiettivo è quello di creare un gruppo di lavoro coeso e composto da persone preparate, affidabili ed oneste non per autocertificazione ma perchè tali ritenute dalla collettività sulla base dell’esperienza maturata negli anni.

Credo nella possibilità di liberare Roma dal malgoverno del presente e credo nella possibilità che si possa restituire ai romani una città migliore, libera dall’immobilismo e dall’incapacità che per troppi anni l’hanno fatta da padrona.

Insieme, per restituire a Roma la dignità sottratta.